lunedì 29 maggio 2017

#8 Un libro, un'emozione "La cacciatrice di fate" di Elisabeth May

UN LIBRO, UN'EMOZIONE
Buongiorno carissimi lettori e lettrici. Come ogni lunedì eccoci con un nuovo appuntamento di questa rubrica e quest'oggi voglio presentarvi un libro di cui ho amato la copertina e anche la trama ed è per questo che ve lo presento attraverso la rubrica "Un libro, un'emozione".



Iniziamo come sempre dalla copertina perchè anche l'occhio vuole la sua parte e qui penso riesca a soddisfare tantissimo. La copertina italiana anche se molto scura come colori riesce ad attrarre veramente tanto e mi ricorda un pò le copertine utilizzate da Lauren Kate per la sua serie "Fallen". La copertina originale è molto più "viva" rispetto a quella italiana e la apprezzo veramente tanto.

Sinossi: Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. Non ha paura degli stretti vicoli di Edimburgo e dei pericoli che vi si annidano: è lì che può trovare le sue prede. Perché Aileana, giovane figlia del marchese di Douglas, nasconde un segreto. Se di giorno è una perfetta gentildonna del diciannovesimo secolo, alle prese con gioielli, vestiti e feste scintillanti, di notte è una spietata cacciatrice di fate. Tutto è iniziato un anno prima, la sera del suo debutto in società: la stessa, tragica sera della morte di sua madre, uccisa da un essere soprannaturale. Da allora, Aileana sente dentro di sé una voce selvaggia che la sprona alla vendetta. Da allora, ha intrapreso un duro addestramento per imparare a combattere le fate: creature assetate di sangue che si nutrono dell'energia vitale degli umani. È stato Kiaran, il suo affascinante maestro, a fare di Aileana una guerriera, allenandola alla battaglia. E sarà lui a farle scoprire lo straordinario destino che l'attende. Perché Lady Aileana è l'ultima cacciatrice di un'antica stirpe, l'unica in grado di proteggere l'umanità la notte in cui tutte le fate si risveglieranno. La notte, ormai imminente, del solstizio d'inverno.

Dopo numerosi libri in cui le fate, gli gnomi e qualsiasi altro essere sovrannaturale è gentile ed è spesso la vittima in questo romanzo le cose si invertono. Sono infatti le fate ad essere coloro che minacciano gli umani ed è per questo che il romanzo mi incuriosisce così tanto, per il fatto di essere unico nel suo genere e fuori dal comune. Ho delle aspettative davvero alte per questo libro che mi incuriosisce in tutto.



Scrivetemi nei commenti e lo avete già letto o cosa ne pensate:)


A presto,
Afra❤


sabato 27 maggio 2017

5 cose che... 5 personaggi che ho amato dei libri

5 PERSONAGGI CHE HO AMATO DEI LIBRI

Per chi non la conoscesse, è una rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers che ha luogo ogni venerdì sui blog librosi e non... Questa rubrica consiste essenzialmente nell'elencare “5 cose” – libri, film, serie tv, personaggi, attori ecc – relative ad un dato argomento scelto dai partecipanti stessi. Per maggiori informazioni o per partecipare potete visitare il post di presentazione QUI. Le iscrizioni sono sempre aperte..forza, forza, forza!! 

Buongiorno carissimi lettori destinosi, una nuovo settimana è finita ed eccoci tornati con la rubrica "5 cose che.." e questa settimana abbiamo i 5 personaggi dei libri che ho amato.


Per prima abbiamo la splendida e indomabile Cyra in "Carve the Mark- I predestinati" di Veronica Roth, personaggio forte e allo stesso tempo fragile al quale mi sono parecchio affezionata nel corso della lettura (potete trovare qui la recensione).
Il secondo personaggio che ho amato in una delle saghe più belle è Four o Tobias di "Divergent", anche per lui le cose non sono facile lungo tutto il percorso di crescita durante il racconto ma è uno dei personaggi che ho apprezzato di più nel corso di tutta la saga. E' un personaggio del quale ti puoi fidare senza mettere in dubbio mai nulla.
Terzo personaggio è Lucy in "Sopra le nuvole" di Emma Lu Griffin, di questa ragazza ho amato la forza di volontà e la persistenza per raggiungere il suo sogno. Ed una volta raggiunto la capacità di gestire un uomo che non è per nulla normale e richiede un gran dispendio di energie fisiche e psichiche.
Quarto personaggio e uno dei miei preferiti in assoluto è Helen in "Starcrossed", innamorata completamente di questo personaggio indipendente e alla ricerca delle sua identità.

E per finire la mitica Professoressa McGranitt, uno dei miei personaggi preferiti della saga di Harry Potter. Una donna che si sviluppa in tutti i romanzi e nei film, sopratutto nell'ultimo film dove caccia Piton dalla scuola. Grifondoro acquista 10000 punti.







Ora tocca a voi! Quali sono i 5 personaggi che avete amato dei libri?

A presto,
Afra❤


mercoledì 24 maggio 2017

"L'amore è un disastro" di Jamie McGuire

Buongiorno lettori destinosi, oggi voglio parlarvi di un libro che ho letto in una giornata e che aspettavo di avere il tempo di leggerlo da un pò. Il libro in questione è "L'amore è un disastro" di Jamie Mcguire. E con questo romanzo compilo un altro punto della mia Reading List 2017 che trovate qui.


destinodicarta.blogspot.it
Titolo: L'amore è un disastro
Autrice: Jamie McGuire
Anno di pubblicazione: 2016
Casa editrice: Garzanti
Trama:
Nel cortile del college America cammina sicura di sé. I lunghi capelli biondi le scendono sbarazzini sulle spalle. Nessuno penserebbe mai che dietro quell’aria da ragazza matura si nasconda invece un animo fragile. Solo Shep riesce a leggere la verità dentro i suoi occhi. Perché è l’unico Maddox che non ha paura delle sue emozioni. Per lui la sensibilità non è un limite, ma una forza. Tra i due è amore a prima vista. America trova in Shep il porto sicuro dove abbassare le vele e godersi finalmente il mare che si perde all’orizzonte. Ma quando ci sono in gioco i sentimenti, niente è semplice. Anche l’intesa più profonda deve superare degli ostacoli, deve mettersi alla prova. Soprattutto se i tuoi migliori amici sono Travis e Abby, la coppia perfetta. Due anime gemelle che non riescono a vivere l’una senza l’altra. Il loro legame è una meta che sembra irraggiungibile, ora che hanno deciso di giurarsi amore per l’eternità. Shep vuole seguire il loro esempio, mentre America ha paura di fare un passo così importante. Ha paura dell’intensità di quello che prova per lui. Ci vuole coraggio per affidarsi totalmente a un’altra persona. All’improvviso tra loro ci sono parole in sospeso. Parole non dette il cui silenzio ha un rumore assordante. E a nulla valgono i consigli di Abby e Travis. Fino al giorno in cui decidono di partire insieme per un weekend. Due giorni che dovrebbero essere come tanti altri. Ma che cambieranno ogni cosa. Perché ci sono momenti in cui la razionalità non ha potere. Momenti in cui i sentimenti sono più forti delle proprie scelte. Momenti in cui il destino sa leggere quello che c’è in fondo al cuore e che non si riesce ad ammettere nemmeno a se stessi.

Recensione:
Dopo tanto, tantissimo tempo dalla lettura dei primi libri della McGuire non potevo non leggere anche questo romanzo. I romanzi sono sempre stupendi se non per il fatto che questo, seppur bellissimo nella storia in quanto ho amato profondamente il personaggio di Shep fin dalle prime pagine dei romanzi incentrati su Abby e Travis, non è all'altezza dei romanzi della McGuire.
Nonostante ciò sono stata comunque felicissima di aver letto questo romanzo che nonostante tutto mi ha ritrasportato nello splendido mondo della Eastern University con i personaggi più amati della serie. Il romanzo effettua dei salti temporali mostruosi che sono difficili da seguire, la trama è ricca di avvenimenti a cui servirebbero più spiegazioni, infatti qualche pagina in più la avrei letta volentieri.
I protagonisti di questo breve romanzo sono America e Shep che dopo anni in cui hanno dovuto affrontare tanti cambiamenti e ostacoli sono ancora insieme ma questa volta dovranno affrontare un'ultima prova decisiva. Infatti durante un weekend fuori città si trovano davanti ad una decisione importante da prendere. Due giorni in cui i loro sentimenti esploderanno e rischieranno di travolgerli completamente. L'amore riuscirà a sopravvivere anche a questo?
Consiglio questo libro a chi ha amato la saga e che più che alla struttura del romanzo si concentri sulla storia.

A presto,
Afra❤




lunedì 22 maggio 2017

#7 Un libro, un'emozione "Luna di miele a Parigi" di Jojo Moyes

UN LIBRO, UN'EMOZIONE.
Buongiorno lettori e lettrici destinose come ogni lunedì sono qui per presentarvi un libro per la rubrica "Un libro, un'emozione". Il libro di questa settimana "Luna di miele a Parigi" di Jojo Moyes.




Ecco qua la copertina che è stata data al libro italiano e devo ammettere che per quanto semplice sia e molto bella. Rappresenta il libro in pieno mentre sulla destra abbiamo la versione inglese per kindle che non mi piace per niente in quanto troppo spoglia e i colori non rappresentano per niente l'idea che una persona si fa della storia dalla sinossi.


Sinossi: Luna di miele a Parigi, è uscito in Inghilterra solo in ebook, si svolge alcuni anni prima degli eventi narrati nel nuovo attesissimo romanzo La ragazza che hai lasciato, quando le due coppie si sono appena sposate. Sophie, una ragazza di provincia, si ritrova immersa nell'affascinante mondo della Belle Epoque parigina, ma si rende conto ben presto che amare un artista apprezzato come Edouard implica qualche spiacevole complicazione. Circa un secolo più tardi anche Liv, travolta da una storia d'amore appassionante, scopre però che la sua luna di miele parigina non è la fuga romantica che aveva sperato.

Autrice: E' nata ed è cresciuta a Londra. Ha lavorato come giornalista da Hong Kong per il "Sunday Morning Post" e per dieci anni "all'Indipendent", ma dal 2002, dopo il successo del suo primo romanzo, si dedica a tempo pieno alla narrativa. E' autrice di oltre sette romanzi, tutti best seller internazionali e vincitori di numerosi premi letterari.


Piccolo estratto che trovo estremamente interessante solo dalla copertina ma anche leggendo la sinossi mi affascina immergermi in queste poche pagine che penso saranno ricche di grandi emozioni conoscendo un pò l'autrice. Inoltre le vicende narrate si svolgono nella splendida città dell'amore e allora perchè non diventare un pò romantici anche noi? 

Avete letto questo breve racconto? Cosa ne pensate? Scrivetemi nei commenti:)

A presto,
Afra❤

sabato 20 maggio 2017

5 cose che.. 5 scrittori che mi piacerebbe intervistare

5 COSE CHE... 5 SCRITTORI CHE MI PIACEREBBE INTERVISTARE

Per chi non la conoscesse, è una rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers che ha luogo ogni venerdì sui blog librosi e non... Questa rubrica consiste essenzialmente nell'elencare “5 cose” – libri, film, serie tv, personaggi, attori ecc – relative ad un dato argomento scelto dai partecipanti stessi. Per maggiori informazioni o per partecipare potete visitare il post di presentazione QUI. Le iscrizioni sono sempre aperte..forza, forza, forza!! 

Buon sabato mattina carissimi lettori e lettrici destinose, oggi per "5 cose che..." la faccenda si fa un pò complessa perchè avrei tante domande da fare a tutti gli autori e autrici che mi hanno fatto innamorare di determinati libri ma dopo averci pensato per più di una settimana sono arrivata a selezionare per voi solo 5 autori, ed è stata dura.


Ecco qui i miei 5 autori, dopo una lunga selezione ho deciso che mi piacerebbe intervistare la splendida Emma Lu Griffin della quale ho letto lo splendido romanzo "Sopra le nuvole" e potete trovare la recensione qui
Poi abbiamo Veronica Roth della quale ho letto tutta la saga di Divergent e ho amato dall'inizio alla fine tutti i libri. 
Unico uomo fra i miei 5 autori è Guillaume Musso autore francese che mi ha colpito in ogni suo romanzo e potete trovare la recensione qui del romanzo "L'uomo che credeva di non avere più tempo"
In seguito abbiamo la splendida Jamie McGuire che con le sue splendide parole e il suo splendido sorriso ha regalato a milioni di noi lettrici momenti intensi nei suo romanzi e l'ultimo che ho letto è stato "L'amore è un disastro" e troverete la recensione mercoledì prossimo. 
Infine abbiamo la magnifica J.K. Rowling chiunque vorrebbe chiedere anche solo una curiosità, una definizione, una spiegazione in più a questa grande donna che ha scritto una saga magnifica.

E voi chi vorreste intervistare?

A presto,
Afra❤


mercoledì 17 maggio 2017

"Il gatto che aggiustava i cuori" di Rachel Wells

Buon pomeriggio carissimi lettori destinosi, fra università e vari impegni il tempo per la lettura si dilata di molto e mi dispiace per questo. In ogni caso cerco di portarvi sempre una nuova recensione a settimana, non vogliatemene a male se non riesco ma sono veramente molto presa. Il libro di questa settimana è “Il gatto che aggiustava i cuori” di Rachel Wells.



Titolo: Il gatto che aggiustava i cuori
Autrice: Rachel Wells
Anno di pubblicazione: 2014
Casa editrice: Garzanti

Trama:
Come ogni gatto, Alfie adora passare le sue giornate sonnecchiando sul divano davanti al camino. Un po' di carezze, un po' di fusa rumorose, ed è felice. Ma all'improvviso è costretto a lasciare la casa in cui è cresciuto, e si ritrova solo e sperduto per le strade di Londra. Tutto cambia quando arriva in Edgar Road, una via piena di verde e di bellissime villette a schiera. Alfie capisce subito che solamente lì può sentirsi di nuovo a casa. Solamente lì può trovare una nuova famiglia. Eppure gli abitanti del quartiere non sono pronti ad accoglierlo. Concentrati sui loro problemi, non hanno tempo per occuparsi di lui. Fino a quando scoprono che non è un gatto come gli altri. Ha un dono speciale: è capace di riconoscere i desideri più nascosti. Alfie sa bene che Claire è ancora in cerca di amore dopo essere stata lasciata dal marito; che Jonathan, cinico e disincantato, in realtà si sente troppo solo, e che Polly vorrebbe solo qualcuno in grado di proteggerla. Giorno dopo giorno, si accorgono di quanto abbiano bisogno di lui. Il loro nuovo amico è pronto ad aiutarli, a provare a cambiare le loro vite, a riaccendere le loro speranze. Perché Alfie è in grado di aggiustare quello che il destino a volte ha rotto e di ascoltare la melodia silenziosa dei loro cuori.

Recensione:
Questo è uno di quei romanzi che sono in grado di congiungere la riflessione e la leggerezza della lettura. 
All’inizio non sapevo cosa aspettarmi, e ciò capita raramente. Il fatto che il protagonista sia un gatto non è così strano ma che sia il gatto in prima persona a raccontare la sua storia è stata una vera sorpresa. Un gatto con i coraggio e la forza di volontà di un leone. Quant’è vero che gli animali la vedono più lunga di quanto noi esseri umani siamo in grado di vedere dalla nostra grandezza. Alfie è un piccolo gatto che ha vissuto tutta la sua vita nella confortevole casa di Margaret insieme alla sua inseparabile amica di giochi Agnes ma un giorno, purtroppo, anche questo piccolo animale deve affrontare un lutto. Spaventato dagli avvenimenti e dalle circostanze prende una decisione drastica, lasciare il tetto che per tutta la sua vita è stata la sua casa e cercare una nuova famiglia che lo accolga e lo ami quanto lo aveva amato Margaret. Fra varie peripezie ed episodi sconfortanti riesce a trovare un posto in cui ricostruire la sua vita, conosce Claire. Claire è una giovane donna appena arrivata in città e Alfie nota subito che c’è qualcosa che non va, infatti la sua nuova padroncina è sempre molto triste e lui non sa come aiutarla se non standole vicino e offrendole tutto il suo affetto. Alfie però non vuole rischiare di trovarsi di nuovo solo e per strada allora parte alla ricerca di una seconda casa in cui essere accolto, conosce così Jonathan. Johathan è un uomo solo, appena tornato in patria dopo aver perso il lavoro a Singapore e anche questo grande uomo sembra molto triste e scontento della sua attuale vita. Inizialmente non vuole saperne di avere intorno il piccolo micio ma Alfie non si arrende perché sa che il suo “nuovo” amico umano ha bisogno di affetto. Il nostro amico gatto però durante il giorno si sente solo mentre Claire e Jonathan sono a lavoro e così cerca una famiglia in cui fare il “gatto part-time”. Conosce così due famiglie, una è quella di Polly e Matt con il piccolo Henry mentre l’altra è quella di Franceska, Thomasz e i suoi due bambini. Queste due famiglie si sono appena trasferite a Londra per motivi di lavoro e devono affrontare un trasloco abbastanza pesante. Entrambe lontane da casa sentono la mancanza della famiglia e degli amici. Grazie ad Alfie riescono a ritrovare il sorriso. Questa storia ci insegna veramente tanto, gli animali capiscono quando c’è un problema e cercano anche di aiutarti a risolverlo. A volte è proprio vero che se avessero le parole ci direbbero tante cose. Senza saperlo questo gatto riesce ad unire tutte queste famiglie lungo un filo invisibile. Un libro commovente, che ti scalda il cuore e che fa amare ancora di più gli animali. Un romanzo che si leggere con una leggerezza fantastica ma che insegna e trasmette tanto. Con un finale non così inaspettato ma molto commovente che non mi sarei mai aspettata. Sono “costretta” a consigliare con tutto il mio cuore a voi lettori di leggere questo libro.

Scrivetemi nei commenti cosa ne pensate. Lo avete già letto? Ditemi come lo avete trovato.

A presto,
Afra❤



lunedì 15 maggio 2017

#7 Un libro, un'emozione "Forever" di Amy Engel

Buon lunedì mattina lettori e lettrici, una nuova settimana ha inizio e purtroppo anche questo mese sta volendo come sabbia fra le dita e le mie letture sono molto indietro ma purtroppo sono molto presa. Oltre a ciò cosa ha in serbo per voi la settimana? Quali libri state leggendo? Quali avete intenzione di cominciare?
Per iniziare il lunedì al meglio ecco un altro libro per la rubrica "Un libro, un'emozione" e oggi voglio presentarvi la mia opinione pre-lettura di Forever di Amy Engel.





Copertina sorprendentemente bella. Anche se raffigura poco riesce a trasmettere tutto. Due ragazzi. Due destini che si incrociano. La loro vita cambierà totalmente. La cover riesce a racchiudere tutto ciò che il libro ha da raccontare. Queste sono le copertine che preferisco, quelle che ti danno un'immagine, un quadro su ciò di cui parlerà il libro. Senza dettaglio o altro ma ti fanno immaginare come potrà evolvere la storia. 




Sinossi: 
Il mondo dipende da loro.

Il suo cuore dipende da lui.
Dopo una guerra nucleare senza precedenti, la popolazione degli Stati Uniti è decimata. Un piccolo gruppo di sopravvissuti entra in conflitto per decidere quale famiglia andrà al governo del nuovo mondo. Il clan dei Westfall perde lo scontro con quello dei Lattimer. Passano cinquant’anni e la comunità è ancora in pace, ma il prezzo è alto: ogni anno un rito assicura l’equilibrio forzato tra le famiglie e così una delle figlie dei perdenti deve andare in sposa a uno dei figli di quella vincente. Quest’anno, è il mio turno. Il mio nome è Ivy Westfall, e la mia missione è semplice: uccidere il figlio del capo dei Lattimer, Bishop, il mio promesso sposo, e restituire il potere alla mia famiglia. Ma Bishop sembra molto scaltro oppure non è il ragazzo spietato e senza cuore che mi avevano detto. Sembra anche essere l’unica persona in questo mondo che veramente mi capisce, ma non posso sottrarmi al destino, io sono l’unica che può riportare i Westfall al potere. E perché questo accada, Bishop deve morire per mano mia... Il mio nome è Ivy Westfall, e la mia missione è semplice: uccidere il mio promesso sposo.

Autrice: È nata in Kansas e dopo un’infanzia trascorsa tra Iran, Taiwan e diversi luoghi degli Stati Uniti si è fermata a Kansas City, nel Missouri, dove vive con il marito e due figli. Prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura, è stata avvocato penalista. Il primo titolo della saga bestseller pubblicato da Newton Compton nel 2016 è Forever.

Direi che mi sembra di rivivere un mix di Hunger Games e Divergent solo nella lettura della sinossi non oso immaginare quando avrò tra le mani questo libro. Storie come queste non se ne trovano molte. Si, è vero, mi direte: "Ma di scenari post apocalittici e di divergenze fra due famiglie non ne abbiamo viste e lette abbastanza?" Si posso dirvi di si. Maaaaa... questo libro trasmette la forza che una grande donna ha nell'affrontare un destino senza dubbio crudele ma quest ragazza non è come tutte le altre. Ivy è una donna fort che non ha paura di fare quello che si deve fare per la propria famiglia. Ma proprio in quella persona tanto odia troverà l'unica anima in grado di capirla e darle conforto. Quindi la mia risposta è no, questo romanzo è un mix perfetto di adrenalina, potere, voglia di trovare la propria identità.
Ora sta a voi. Scrivetemi nei commenti se lo avete già letto e che cose ne pensate. Scrivetemi cosa ne penate:)

A presto,
Afra❤